Cavallino | Casa a corte Scisciula
Dell’impianto originario, la piccola corte preceduta dall’ampio portale rettilineo con cornice sommitale.


notizie storiche:
Insieme alle altre case a corte, "de lu Sçuppettola, "de lu Monte", "de le Marange" (sulla strada dei Murroni), corte "de li Piritosu", "de lu Rizzu" e "de la Taranta" (sulla strada de lu Calò, vicine alla cappella della Madonna dell'Arco), la corte "de la Calìa" (sul tratto dell'attuale via Giancastello), rappresenta una delle testimonianze più antiche di quel processo di crescita urbanistica che interesserà Cavallino a partire dal secondo Quattrocento.

bibliografia:
• Antonio Garrisi, Cavallino attraverso i secoli: dalle origini alla metà del XX secolo, Lecce 1984.
• Antonio Garrisi, I luoghi della memoria
Cavallino, Via Cavour 18-22
Lat:40.312702 Lon:18.203564 quota:37.20m s.l.m.

macrotematismo: Architettura Urbana categoria: Architettura insediativa e domestica tipologia: Case a corte
toponimo: Scisciula proprietà: Privata accessibilità: Accessibile
uso originario: Case a corte uso attuale: Abitazioni private stato di conservazione: Buono
fruibilità: Fruibile visite guidate: NO colleg. con altri siti: Case a corte -Cavallino
materiali costruttivi: In pietra locale del tipo leccese data costruzione: Secondo Quattrocento secolo: XV